Tra qualche minuto sarà il 14 febbraio, San Valentino.

Bene, in Tv sento dire che questo è il giorno più odiato dai singles…. quante caz…!!! E’ semplicemente un giorno come tanti altri, anzi, peggiore… ma solo nel senso che è una giornata commerciale, commerciale in quanto verranno spesi in Italia diversi milioni di euro!!!

Per fare poi cosa?

Qualcosa che chi si ama già fa, o dovrebbe fare, tutto l’anno.

Ho sempre visto questo giorno come un giorno triste, ma per le coppie. Coppie che si sentono in obbligo di farsi regali, di uscire a cena, dirsi splendide, e confezionate da altri, frasi d’amore.

Ma questo ripeto, deve essere la quotidianità.

E’ un pò come il Natale, siamo tutti più buoni, cerchiamo di voler bene al prossimo e salutiamo tutti sorridendo augurando: BUON NATALE!!!!

Ma questo voler bene al prossimo non dovrebbe valere sempre!!!

Evviva il consumismo, evviva le feste comandate!!!!

Se amate veramente una persona dovreste ignorare San Valentino, è un insulto al vero sentimento.

I singles se ne fregano di San Valentino? Alcuni si, altri no. Questi ultimi sono quelli che aspettano da troppo tempo qualcuno che li ami, e per loro San Valentino è sacro! Sacro perchè anche se solo per un giorno, anche se è solo un giorno commerciale, rimane comunque un’occasione per sentirsi amati.

Quanti disperati dell’ultimo minuto alla ricerca di un regalo da fare in serata… forse i fiori andranno bene come regalo!!! Li trovi ovunque e non devi starci a pensare neanche troppo!!! C’è chi si rifugia nei cioccolatini, chi preferisce gioielli o chi un weekend alle terme o in agriturismo…

Certo che è molto più facile fare un regalo a San Valentino che dimostrare il nostro amore tutto l’anno!!!

Comunque, tornando ai singls… c’è chi li definisce… come se i singles fossero una razza diversa da quella umana… tanti commenti, tanti articoli stupidi, tanti sondaggi idioti… i singles hanno un cuore e sentimenti come tutti, possono amare o odiare San Valentino esattamente come lo può amare o odiare qualunque persona accoppiata, sposata, eterosessuale o omosessuale. I sentimenti non conoscono razza, religione, sesso, situazione sentimentale…

Chi è single è single, chi non lo è non lo è… tutto qua, solo questo e niente più.

Condividi nei tuoi social
Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter